Addio a best-of 2 e best-of 3

Single matches all'orizzonte

Riot cambia idea sulla struttura delle EU LCS

Riot Games sta ritornando sui propri passi per quanto riguarda la struttura delle European League Championship Series ed inoltre aumenterà il compenso che i team riceveranno per partecipare alla lega.

I cambi che Riot aveva programmato per le European LCS a partire da quest’estate includevano l’aumento dei team partecipanti da 10 a 24, dividendo la competizione in quattro regioni. Quindi si era programmato di proseguire seguendo un format simile a quello della Champions League, con la squadra vincitrice di ogni regione che si sarebbe qualificata per la competizione mondiale.

Tuttavia, Riot sta facendo marcia indietro e proporrà un girone con sfide andata e ritorno in single game.
Molti fra players ed appassionati hanno storto il naso di fronte proprio a questa tipologia di match che si allontana prepotentemente dalle best-of 2 e best-of 3. Ma non si può biasimare Riot più di tanto visto che ritorna a un format che per loro ha già funzionato in passato.

Inoltre, Riot ha annunciato che aumenterà il premio di partecipazione che riceveranno i team, nello specifico questo premio subirà un incremento di oltre il 40% ed ogni team riceverà 500mila Euro invece di 350mila Euro. Questo boost permetterà ai team di gestirsi meglio (assicurando un migliore salario allo staff e membri ausiliari) e di continuare così a crescere insieme al mondo degli esport. Allo stesso modo, tornando ad un totale di 10 team anziché 24, si farà in modo che gli introiti degli sponsor si dedicheranno a solo una decina di squadre senza spalmarsi su un numero più ampio di partecipanti.

È accertato comunque che le voci di dissenso sono arrivare ai piani alti di RIOT, grazie anche ai team H2K e Unicorns of Love che si sono fatti portavoce della massa con i loro comunicati.

Scroll Up