Single Blog Title

This is a single blog caption

Lega Prima: il riassunto della serie contro gli Easyfix Co-hop

Un’altra sconfitta per gli inFerno in Lega Prima, stavolta contro gli Easyfix Co-hop. Dopo la sconfitta inflittaci dagli iDomina all’esordio la settimana scorsa, gli OrangeBlack non riescono a riscattarsi e subiscono un altro 2-0, stavolta per mano della formazione romana.

Nel primo Game gli Easyfix decidono di puntare su una composizione di squadra che mira a raggiungere le fasi avanzate della partita: nella Corsia Superiore i nostri avversari dispongono di un Jax che ha pochi eguali in late game, specie nello scontro 1v1. Lo stesso vale per Caitlyn, draftata per l’adc degli Easyfix, che dopo aver acquistato alcuni oggetti la fa da padrona contro la Miss Fortune di Sharpie. Nelle prime fasi della partita, la Sejuani di Luque viene messa sotto enorme pressione da parte dell’ottimo Jarvan IV di Khema, e i Diavoli faticano ad ingranare. I minuti passano, e gli inFerno cercano di sfruttare l’ottimo potenziale di teamfight sull’asse Sejuani-Miss Fortune, ma gli Easyfix rispondono colpo su colpo e, un po’ a causa di piccoli errori meccanici degli OrangeBlack, un po’ grazie al pick sicuramente vincente di Lulu per il Support degli EFC, che riesce spesso e volentieri a salvare compagni che parevano già morti, si rimane in una situazione di sostanziale parità fino al minuto 38: i nostri avversari chiamano il Barone Nashor, ma questo viene contestato e preso dagli OrangeBlack che si aprono la strada verso il Nexus nemico. Tuttavia, nella fase di assedio seguente, Sharpie rimane ucciso e gli inFerno devono abbandonare il siege. Nello scontro seguente gli inFerno perdono sia Sharpie che Jerryyyy, e questa volta sono gli Easyfix a prendere il Nashor e, poco dopo, il Nexus, chiudendo la partita dopo oltre 53 minuti di equilibrio assoluto, grazie ad una pentakill non ufficiale da parte della Caitlyn di GGama.

Nel secondo Game gli inFerno vogliono assolutamente capovolgere la situazione e puntano su Gnar nelle mani di Skel e Xayah in quelle di Sharpie, sicuramente tra i migliori campioni nella champion pool dei due OrangeBlack. Per la prima volta, invece, vediamo Phantomles su Taliyah. Ed è proprio il giovane svedese che condiziona in positivo l’early game della partita, sfruttando la sua suprema “Muro della Tessitrice” per avere un impatto globale sulla mappa, e prendere così vantaggio sul Malzahar nemico. Purtroppo, una brutta scelta di combattere in una situazione sfavorevole penalizza fortemente gli inFerno, che al minuto 23 concedono il primo Barone Nashor della partita agli avversari, che prendono entrambe le torri della Corsia Centrale. Al minuto 28 la grande giocata, che vi proponiamo qui sotto, da parte di Skel permette agli inFerno di distruggere la Torre dell’Inibitore Centrale, ma nelle fasi successive nonostante lo steal del secondo Drago Infernale da parte di Luque, gli Easyfix si assicurano nuovamente il Nashor, e poco dopo chiudono la serie 2-0.

 

La gran giocata da parte di Skel in 1v4

 

La serie è stata più equilibrata rispetto a quanto potrebbe dire il risultato finale. MVP della serie sicuramente l’Ad Carry degli Easyfix Co-hop GGama. Forse gli inFerno avevano già la testa a Torino dove, nella favolosa location del Torino Xmas al Lingotto, domani (sabato 16 dicembre) dalle 11:00 si giocheranno le Final Four di ESL Italia Championship contro Team Forge, Outplayed e Team Qlash. E’ sicuramente il momento di archiviare la delusione per questa serie, e concentrarsi sui prossimi impegni. E, oggi come sempre, #LetsGOrangeBlack!

Scroll Up