Il PG Nationals Predator è ormai alla quarta settimana!

Più che una #roadtotheplayoff ormai è una #roadnottolose

PG NATIONALS, WEEK 4: riassunto e highlights delle partite dei Diavoli

Una serie di sconfitte che sembra davvero interminabile sta caratterizzando la nostra avventura al PG Nationals, il primo torneo in Italia voluto direttamente da Riot Games che permetterà alla compagine vincitrice di giocarsi l’accesso agli EU LCS tramite l’European Cup. Ci stiamo avvicinando ai playoff ma la situazione per gli ArancioNeri è tutt’altro che rosea. Alle quattro sconfitte consecutive arrivate nelle scorse due settimane, se ne sono aggiunte altre due contro 5 Hydra Esports e Outplayed. Piuttosto preventivabile l’esito della partita contro la capolista, decisamente più bruciante quella arrivata per mano dei 5 Hydra, formazione contro la quale gli inFerno hanno conquistato, nel girone d’andata, la prima e unica vittoria nel torneo.

La serie contro i 5 Hydra si apre con un avvicendamento nella formazione degli inFerno: nella Corsia Superiore Alwerty viene sostituito da Claudio ‘Infinity‘ Scuderi. Confermati gli altri quattro componenti: lo sloveno Kevin ‘Tohaj‘ Batic in Giungla, il giovane talento svedese Kim ‘Phantomles‘ Storm nella Corsia centrale e il duo italico formato da Pierpaolo ‘Saddy‘ Oliva come Tiratore e Gerardo ‘Jerry‘ di Giacomo nel ruolo di Supporto che si accomoda nella Corsia Inferiore. Nella fase di draft, coach Aleksanteri ‘ATL‘ Leinonen decide di dare priorità al suo Toplaner e al suo AdCarry, selezionando per loro rispettivamente Ornn e Xayah. Completano la composizione degli inFerno Taliyah messa nelle mani di Phantomles, Skarner per Tohaj e Zilean per Jerry. Per quanto riguarda i nostri avversari, vengono selezionati Camille per Ryko, Jarvan IV per Khema, un pick che risulterà decisivo per l’esito della partita, Corki per Sintax, Tristana per Gotrex e Tham’Kench per Orgen.

L’avvio di partita è sostanzialmente tranquillo fino al minuto 9:30 quando gli inFerno provano a forzare la torre nella Corsia Inferiore, ma l’azione si ritorce loro contro: i nostri avversari non solo riescono a difendere la propria torre, ma prendono anche ben quattro uccisioni lasciando il solo Phantomles vivo, al prezzo del solo Sintax morto proprio per mano dello svedese. Disastro per gli inFerno, la cui situazione continua ad aggravarsi dopo la seconda morte di Tohaj che viene catturato durante un’incosciente invade nella Giungla dei 5 Hydra. Sembra già l’ennesimo stomp ai danni dei Diavoli, ma i nostri reagiscono subito: Tohaj e Phantomles si spostano in Corsia Inferiore e stavolta è Saddy a prendersi un paio di uccisioni.

Da questi presupposti nasce una delle partite più divertenti e piacevoli di questa prima edizione del PG Nationals. Sorprende, ma fino ad un certo punto, che le due squadre a contendersi la vittoria siano appaiate in fondo alla classifica. Nonostante la quantità di errori commessi da ambo le parti, la situazione rimane in sostanziale equilibrio: per quanto riguarda gli inFerno è Saddy ad assumere il ruolo di carry principale, e ciò si vede al 23esimo minuto quando, dopo una scellerata chiamata al Barone da parte dei 5 Hydra, è proprio il Tiratore degli inFerno a prendere tre uccisioni e, di conseguenza, un enorme vantaggio nei confronti del diretto avversario Gotrex. Dall’altra parte invece vediamo un Sintax che, dopo una brutta prestazione nella partita d’andata, con il suo Corki si ritrova in una posizione assai favorevole, con ben 7 uccisioni all’attivo nei primi 23 minuti. Il match risulta molto piacevole e godibile, che però prende una brutta piega per gli inFerno. Non una, ma ben due volte quello che sembra un Barone sostanzialmente gratuito viene inspiegabilmente catturato dal Jarvan IV di Khema, vero eroe della partita: nel momento di massimo bisogno della sua squadra, risponde presente con due eroiche Baron steal. Tutto questo mentre Saddy continua a prendere uccisioni su uccisioni, fino ad arrivare allo sproporzionatissimo risultato di 16-3. Sembra incredibile, ma la prestazione spaziale del Tiratore in ArancioNero non basta e, dopo XX minuti in bilico, i 5 Hydra Esports la spuntano in un tesissimo teamfight e vanno a prendersi la vittoria.

Secondo game della settimana contro gli Outplayed capolisti che quindi si apre con i peggiori presupposti: le sconfitte in serie sono oramai cinque e la formazione che ci troviamo di fronte sta giocando a League of Legends veramente ad alto livello. La Landa ci impiega poco più di 30 minuti a dare il suo verdetto, ma l’esito del match non è quasi mai sembrato in bilico. DrMatt, come di consueto, gioca un Veigar ineccepibile lungo l’intera durata della partita e non lascia scampo a Phantomles, mentre nella Toplane Orome mette un’enorme quantità di pressione sul povero Infinity, che nulla può con il suo Sion di fronte all’Aatrox del giocatore rumeno, nonostante il first blood ottenuto da Tohaj proprio nella Corsia Superiore. Nell’azione successiva, gli inFerno vanno decisamente greedy nel tentare il dive sullo stesso Orome, che prende una doppia uccisione sui due Diavoli. Da qui lo snowball, sia da parte del Veigar in Corsia Centrale, che soprattutto da parte dello stesso Aatrox, si fa sempre più travolgente. Al minuto 21 gli Outplayed decidono di intraprendere la cattura del Barone, incontestabile per gli inFerno. L’aggressione successiva alla presa del serpentone viola porta i nostri avversari a premere sempre di più sulla nostra base. Gli inFerno, va detto, sono bravi a mantenere la partita in una situazione di stallo, riuscendo ad evitare i teamfight, ma concedono anche il secondo Barone. Al 29esimo minuto arriva però l’ora della verità: nel tentativo di proteggere l’ultima torre della Corsia Inferiore, gli inFerno vengono ingaggiati sotto la propria struttura e letteralmente disintegrati dalla potenza dell’Aatrox di Orome, al quale solo il compagno di squadra DrMatt nega la gioia della pentakill. I capolisti chiudono la partita pochi secondi dopo, lasciando i Diavoli a bocca asciutta.

La prossima settimana dose aumentata di OrangeBlack per tutti! Martedì 13 marzo, infatti, gli inFerno se la vedranno per ben due volte nella stessa serata contro il Team Qlash: alle 19 le due squadre si affronteranno in Lega Prima, mentre alle 22 toccherà alla sfida del PG Nationals, in quella che sarà la penultima sfida dei Diavoli in questo torneo. Chiuderà la settimana la partita di mercoledì, sempre alle 22, contro il Team Forge. Tutte le partite del PG Nationals verranno trasmesse nel canale Twitch di PG Esports, quindi l’appuntamento con tutti voi è nella chat, a fare il tifo per gli inFerno eSports! #LetsGOrangeBlack!

Scroll Up