inFerno vs Forge: una sfida emozionante

L'analisi e il riassunto della terza giornata di Lega Prima

Lega Prima: riassunto e highlights di inFerno vs Team Forge!

Si sapeva che sarebbe stata dura, contro i freschi campioni dell’ESL Italia Championship 2017 del Team Forge, per il nostro team di League of Legends nella terza giornata di Lega Prima. I Diavoli, reduci da due sconfitte nelle prime due giornate, non sono riusciti ad invertire la rotta in una sfida che li ha visti contrapporsi a quella che è probabilmente la squadra più in forma in Italia, nonché la principale candidata alla vittoria finale anche di questa manifestazione. D’altro canto, se la prima delle due partite ha confermato la superiorità dei nostri avversari, la seconda ha dimostrato che gli inFerno possono veramente riuscire a giocarsela con ogni avversario, e che il talento e il potenziale all’interno del roster di coach ATL è cristallino.

Del primo game c’è veramente poco da dire: i ragazzi del Team Forge giocano veramente a memoria, senza lasciare alcuno scampo ai Diavoli: i nostri avversari avevano già 4.000 oro di vantaggio a soli undici minuti (10.000 al 17esimo), riuscendo a sfruttare al meglio i molteplici errori degli inFerno per portare agevolmente a casa il punto del vantaggio, chiudendo infatti il game dopo appena ventuno giri di lancette. Molto più aperto, invece, è stato il secondo game.

La musica era cambiata già a partire dalla seconda Draft, nella quale coach ATL riesce a portare a casa due tra i migliori powerpick del meta-game attuale, Ezreal e Xin Zhao, rispettivamente per Sharpie e Luque. A Skel viene affidata Poppy, mentre nell’ultimo pick arriva LeBlanc nelle mani di Phantomles. Chiude la composizione degli inFerno il buon Braum di Jerryyyy. L’avvio è scoppiettante per entrambe le formazioni: SOMEJOIO, con il suo Kha’Zix, riesce a prendere il first blood su Sharpie, subito pareggiato nei conti da Jerry. Nella corsia centrale il duo Phantomles-Luque ritrova l’intesa che li aveva contraddistinti per larga parte dell’autunno 2017: lo svedese riesce infatti, grazie anche al supporto di Xin Zhao, a prendere un considerevole vantaggio nei confronti del diretto avversario, Click, che con il suo Ryze, complice anche qualche errore meccanico e di poca conoscenza del matchup (ricordiamo che il Midlaner dei Forge ha da poco cambiato ruolo, trasferendosi dalla Jungle per le finali di EIC) può veramente poco di fronte ad una LeBlanc che, ben consapevole del suo potenziale di danni, gioca in maniera molto aggressiva una volta ottenuto il minimo vantaggio. Mentre nella Toplane il matchup Poppy-Maokai offre poco spettacolo, nella Corsia Inferiore le cose non vanno così bene per gli inFerno che, costretti sotto torre dall’accoppiata Kalista-Janna dei Forge, accumulano uno svantaggio in minion piuttosto considerevole. I primi venti minuti di partita vengono comunque giocati molto bene dagli OrangeBlack, che si trovano in una situazione di sostanziale parità con i più blasonati avversari, molto bravi nel macrogame nel gestire la partita, nonostante un inizio decisamente meno felice rispetto al game precedente.

Al minuto 30 sembra arrivi la svolta: in uno scontro attorno al Barone Nashor cadono SOMEJOIO, End ed Efias per i Forge, a fronte del solo Jerryyyy per gli inFerno, che sembrano mettere la freccia verso quello che sarebbe il primo pareggio in Lega Prima e prendono le due torri esterne della Corsia Centrale.

Ma nel momento migliore per i nostri accade l’irreparabile: Kalista, che già di per se è uno dei migliori campioni nel prendere i Mostri Epici, ottiene un Drago della Montagna che amplifica ancora di più i danni contro i suddetti obbiettivi. I Forge iniziano così a prendere il Barone, costringendo gli inFerno ad una disperata azione aggressiva per contrastare gli avversari, ma uno dopo l’altro cadono tutti e cinque, lasciando ai campioni italiani in carica un’autostrada che li porta in men che non si dica a prendere due Inibitori e, infine, anche il Nexus arancionero, chiudendo così la serie sul 2-0. Agli inFerno rimane l’amarezza per non essere riusciti, nonostante una buona prova di tutti e cinque i giocatori, a fermare sul pareggio i favoriti del Team Forge, i quali si trovano in solitaria a condurre la classifica di Lega Prima dopo tre giornate. Gli inFerno, ancora a secco di punti, avranno stasera l’occasione per sbloccarsi: alle 21 scenderanno nella Landa degli Evocatori contro i Racoon, in una sfida assolutamente da vincere. Non mancate quindi stasera nello streaming di GEC, e fate sempre e comunque il tifo per i Diavoli. #LetsGOrangeBlack, e buon 2018 a tutti!

Scroll Up