VFO - IL CALCIO VIRTUALE PROFESSIONISTICO

Gli Esports competitivi finalmente includono anche il calcio

La VFO approda in Italia pronta a rivoluzionare il concetto di Esports

L’Italia si prepara ad accogliere il campionato VFO per il primo anno, con questo articolo cerchiamo di capire di cosa si tratta e quelli che sono i punti salienti del regolamento.

La prima domanda che ci poniamo e che vi proponiamo è la seguente:

  • Cosa è la VFO?

La VFO (VIRTUAL FOOTBALL ORGANIZATION) è la prima competizione ufficiale di calcio virtuale basata sul videogioco EA SPORTS FIFA nella modalità PRO CLUB 11 vs 11 giocabile su Xbox One, Playstation 4 e PC, dove partecipano squadre ufficiali di calcio, squadre di esports professionali, squadre amatoriali e marchi famosi. Per la prima volta nella storia, calcio professionale, esports e giocatori del capitolo FIFA di EA Sports si riuniscono in un’unica competizione realizzando il sogno di migliaia di giocatori del prodotto videoludico.

La VFO è nata in Spagna nel 2016 dove ha riscontrato immediatamente successo e partecipazione clamorosa (conta squadre iscritte per un totale di più di dodici divisioni fra XboxOne, PlayStation 4 e PC fra le quali sono presenti quelle ufficiali di Valencia CF, Villarreal CF, Sevilla FC, Real Betis Balompié, Real Zaragoza, Cádiz Club de Fútbol, RCD Espanyol, Levante UD, Real Sociedad, Sporting Gijón e altre di leghe inferiori ), si è espansa prima in Messico e ora, in collaborazione con FVPA, si affaccia sulla nostra penisola, diventando la competizione più importante di FIFA a livello professionale.

Il portale italiano www.vfoitaly.com è in fase di costruzione quindi abbiamo spulciato il sito www.vfospain.com cercando di capirci qualcosa in più e leggendo il regolamento ora in uso nel paese iberico, cerchiamo di farci un’idea sulle norme più importanti che dovremmo aspettarci entrino in vigore:

  • Tutti i calciatori e capitani devono iscriversi al portale VFO con l’username del proprio calciatore Pro Club e sono considerate ufficiali solo le mosse intraprese sul sito (es. trasferimenti);
  • La squadra deve avere un numero di calciatori in rosa di minimo 10 e massimo 14 in Prima Divisione, minimo 9 e massimo 16 in seconda divisione;
  • È obbligatorio giocare con il QLS;
  • Le competizioni alle quali si partecipa sono Campionato e Coppa, i vincitori di entrambe le competizioni si sfideranno per la Supercoppa in una sfida andata e ritorno;
  • Le partite di Campionato si giocheranno dal lunedì al mercoledì fra le 23.00 e le 00.00 mentre le partite di Coppa avranno luogo il giovedì fra le 23.00 e le 00.00;
  • Ci saranno due tornei, uno di apertura e uno di clausura, entrambi con sfide andata e ritorno, il torneo di apertura avrà luogo fra Gennaio e Aprile, quello di clausura fra Aprile e Giugno;
  • Ogni squadra deve essere pronta ad effettuare il livestream della partita, se richiesto;

Ci sono inoltre delle regole da rispettare durante la partita, pena la squalifica di un calciatore Pro o, nei casi più gravi, la sconfitta a tavolino della squadra. Quelle che secondo noi meritano attenzione sono le seguenti:

  • Il fair play è soggettivo, ognuno e libero di giocare come meglio crede (perdite di tempo e abuso di giocate) finché sia rispettato il regolamento;
  • Non si può attaccare il portiere quando è in possesso di palla e sta per calciare e nel caso si sbatta contro di lui, il possesso palla deve tornare alla squadra del portiere;
  • Non si può mettere l’uomo sul palo o in area di rigore piccola sulle punizioni; nei corner sono ammessi massimo 1 giocatore difensore su ogni palo;
  • Bisogna aspettare 5 secondi prima di iniziare una giocata predeterminata da FIFA a pallone fermo, cioè, da corner, se il calciatore appare già pronto a ricevere il pallone corto, bisognerà aspettare 5 secondi prima di passargli la palla, in modo da dare tempo di reazione alla squadra in difesa; da calcio di punizione al cambiar tiratore, devono esserci 5 secondi di attesa prima del calcio, per dare tempo a tutti di ricollocarsi.

Aggiungiamo qualche nostra considerazione ponendo l’attenzione su alcune norme, come quella di giocare obbligatoriamente con il QLS che ci sembra sia stata scelta per evitare certi automatismi della CPU, ma altre da adottare in campo come quella del divieto di porre uomini a protezione della porta sui calci di punizione e quella di aspettare alcuni secondi prima di intraprendere una giocata predeterminata dal gioco le quali serviranno ad evitare “certi atteggiamenti”.

Abbiamo quindi riportato i punti principali del regolamento che è disponibile per intero all’indirizzo www.vfospain.com/pc/normativa e se leggendo questo articolo abbiamo stimolato la vostra curiosità e volete saperne di più, non esitate a seguirci e contattarci attraverso la nostra pagina Facebook, Twitter o la sezione contatti presente qui sul sito.

Noi siamo pronti ad iscriverci e dire la nostra, non dimenticate di seguirci durante questa avventura e #letsgorangeblack!!

Vuoi entrare nella nostra squadra, inviaci la tua candidatura QUI!

E non dimenticarti di seguirci sulla pagina Facebook Proclub inFerno!


Scritto da Arcangelo Manfredonia

Scroll Up