Esport vs Sport

Riusciranno gli Esports ad affermarsi?

Esports: una proposta migliore degli sport tradizionali?

Durante l’ultimo decennio, il videogaming professionale si è plasmato sulla base degli sports reali. Praticamente tutto è diventato una simulazione di ciò che accade negli sport tradizionali, da come le leghe sono strutturate, alle cronache durante l’evento passando per le sponsorships. La domanda che ci poniamo è: con costi di operazione di molto inferiori e un’audience soprattutto digitale, potranno gli esports avere accesso a più opportunità?

SportsPro’s The Brand Conference – un’azienda del Regno Unito dedicata ad eventi sportivi ed innovazione del marketing, proverà a dare delle risposte a queste domande nel suo primo portale dedicato esclusivamente agli esports.

Professionisti del settore gaming discuteranno gli sviluppi e le motivazioni che si trovano dietro la crescita esplosiva del settore esports.

Uno di questi è l’interesse sempre crescente da parte di sport brands già esistenti. Appena la scorsa settimana, Blizzard Entertainment ha annunciato la data di lancio per la sua molto attesa Overwatch League, una competizione dove la maggioranza delle squadre sono state acquisite da proprietari di team Americani di sport, i quali, si mormora, abbiano pagato fino a $20 milioni per un posto.

Allo stesso modo tante squadre professionali di calcio in Europa stanno iniziando a formare rose esports ad un ritmo costante. È molto probabile che entro un anno sarà impossibile trovare qualsiasi tipo di realtà sportiva senza nessun investimento nel settore gaming. In Italia si sono mosse particolarmente bene varie società fra cui SampdoriaRomaGenoa ed Empoli.

Il nuovo portale di Sports Pro TBC concentrerà la propria attenzione su come i trends nell’esport possano influenzare il consumo negli sport tradizionali. Il famoso ricercatore di mercato Nielsen ha recentemente aperto il proprio reparto esport. Nel suo primo sondaggio nel mercato tedesco, ha scoperto che gli esports godono della stessa popolarità e numero di appassionati rispetto all’interesse nazionale verso pallavolo e ciclismo.

Gli esports sono principalmente seguiti e consumati attraverso siti di streaming dal vivo come Twitch e YouTube. Visto che mancano i diritti di trasmissione, abbonamenti e pay per view per questo tipo di contenuti, le competizioni gaming dal vivo stanno generando un’incontrollabile crescita di visualizzazioni. La compagnia di ricerche sul mercato Newzoo ha stimato che entro il 2019 ci saranno 427 milioni di persone che guarderanno in live streaming le competizioni gaming.

Fra coloro che avranno la propria voce nel portale di SportsPro The Brand Conference, si annoverano:

  • Steve Ford – Vice Presidente delle vendite in Europa di Twitch, il popolarissimo sito di live streaming;
  • Yvonne Hobden – Direttrice Marketing per i consumatori, Omen HP. Hewlett Packard è spesso sponsor di squadre ed eventi esportivi;
  • Cliff Morgan – CEO, Gamma Labs/G-Fuel: Gamma Labs hanno sviluppato un energy drink specializzato per videogiocatori, G-FUEL;
  • Jaclyn Wilkin – Socio di rilevanza nella compagnia legale Charles Russell Speechlys: Jaclyn è un avvocato specializzato nel consigliare le aziende nelle azioni da intraprendere per quanto riguarda il mercato dei videogiochi.

Il moderatore della sezione sarà Matt Huxley, ex gamer professionista di Counter-Strike e Esports Manager presso Gfinity, il portale esport più importante del Regno Unito.


Scritto da Arcangelo Manfredonia

 

Scroll Up